UNISTRASI - Università per Stranieri di Siena - Ateneo Internazionale

Le attività di ricerca

 /    

Le attività del Centro di Eccellenza si realizzano mediante singole ricerche, linee e blocchi di ricerca.

Nel Centro di Eccellenza sono state realizzate diverse indagini a carattere internazionale nazionale e regionale

- Italiano 2000: Indagine sulle motivazioni e sui pubblici dell’italiano diffuso fra stranieri, diretta da Tullio De Mauro;

Progetto  Progetto FIRB – MIUR sullo spazio linguistico della nostra emigrazione nel mondo;

- Progetto LSecon, promosso dalla Regione Toscana sui bisogni linguistici delle imprese (2010-2013);

- Lo spazio linguistico globale dell'italiano: il caso dell'Ontario. Unità di ricerca: Centro di Eccellenza (coordinatore), Università per Stranieri di Perugia, Università di Toronto (Dipt. di Studi Italiani), Consolato Generale d'Italia di Toronto, Istituto Italiano di Cultura di Toronto.

Linee di ricerca

Lingue immigrate in Italia - Responsabile: Prof. Massimo VEDOVELLI
Obiettivi e attività: realizzazione di strumenti e raccolta di dati finalizzati alla mappatura del plurilinguismo presente in Italia. Per la mappatura delle lingue immigrate sono stati elaborati innovativi modelli teorici e di metodologia di rilevazione e di analisi dei dati linguistici. Per la raccolta dei dati si utilizza il Laboratorio Mobile di Rilevazione Sociolinguistica. Il Centro di Eccellenza ha realizzato le prime mappature geolinguistiche sulla presenza delle lingue immigrate nei panorami linguistici urbani italiani, mediante strumenti di georeferenziazione. Le rilevazioni delle lingue immigrate sono state svolte nei diversi contesti: Arezzo, Ferrara, Firenze, Fonte Nuova, Mentana, Monterotondo, Pistoia, Prato, Roma, Siena. Con la collaborazione di R. Siebetcheu.

Italiano nel mondo - Responsabile: Prof. Massimo VEDOVELLI
Obiettivi e attività
: riprendendo l'approccio qualitativo di Italiano 2000 (De Mauro et alii, 2002), le ricerche sviluppate nell'ambito di questa linea intendono verificare i nuovi scenari per l'italiano derivanti dagli sviluppi del mondo globale per ciò che concerne i contatti linguistici e culturali. Le ricerche condotte consentono di osservare la situazione dell'italiano in diversi paesi di tutti i continenti.

Italiano di stranieri e nuove tecnologie - Responsabile: Prof. Andrea VILLARINI
Obiettivi e attività: percorsi didattici online per l'apprendimento dell'italiano offrendo l'indipendenza spazio-temporale e la flessibilità che caratterizzano la formazione a distanza. Le attività previste dalla linea intendono sviluppare la capacità di apprendere la lingua in modo autonomo rinforzando le basi su cui costruire la competenza plurilingue. In particolare, la linea intende: promuovere pratiche innovative per l'insegnamento e l'apprendimento delle lingue utilizzando dispositivi e contenuti digitali; mettere a disposizione degli utenti delle risorse educative a distanza e aperte per aumentare l'opportunità e l'efficacia della formazione; offrire modelli didattici per modernizzare e internazionalizzare il sistema formativo anche attraverso corsi online aperti e di massa (MOOC).

Italianismi nel mondo - Responsabile: Prof.ssa Carla BAGNA
Obiettivi e attività: rilevare la presenza degli italianismi e degli pseudoitalianismi nei panorami linguistici urbani del mondo globale. I dati sono stati rilevanti nei seguenti paesi: Albania, Argentina, Brasile, Camerun, Canada, Cina, Cipro, Finlandia, Francia, Egitto, Gabon, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Kenya, Libano, Lituania, Marocco, Messico, Perù, Polonia, Regno Unito, Russia, Senegal, Stati Uniti, Sudafrica, Svezia, Svizzera, Tanzania, Tunisia, Ungheria. Con la collaborazione di Francesca Gallina e Mika Maruta.

Lingue straniere in Italia - Responsabile: Prof.ssa Monica BARNI
Obiettivi: realizzare una ricognizione sul tema dell'apprendimento delle lingue straniere, a partire dall’analisi di altre indagini effettuate sullo stesso tema in ambito europea. Realizzare una ricerca sistematica sia di tipo quantitativo che qualitativo sulle lingue straniere, attraverso l’uso di strumenti che si avvalgono anche di tecnologie avanzate.

Vinolingua - Responsabile: Prof.ssa Sabrina MACHETTI.
Obiettivi e attività: costituzione di una banca dati di enogrammi italiani e plurilingue; realizzazione di materiali per la formazione linguistica degli operatori del settore enologico. Con la collaborazione di Simone Casini e Caterina Ferrini.

 Visibilità delle lingue immigrate. Sport e integrazione linguistico-culturale - Responsabile: Prof. Raymond SIEBETCHEU
Obiettivi e attività: ricognizione delle lingue nel contesto sportivo anche per dimostrare il loro valore applicativo a sostegno di azioni di programmazione educativa e di sviluppo del territorio. I principali risultati che si attendono sono: repertori e comportamenti linguistici degli atleti stranieri; realizzazione di materiali per la formazione linguistica degli atleti e degli operatori delle società sportive; costituzione di una banca dati di striscioni italiani e plurilingue; politiche linguistiche, migrazioni sportive e inclusione sociale.  

Immigrazione e media - Responsabile: prof.ssa Maria CATRICALÀ.
Obiettivi: esaminare il rapporto tra i media e il tema dell'immigrazione.  Risultati raggiunti: analisi di tipo testuale e sociologico di un corpus di materiale cartaceo e video relativo alle rappresentazioni che i media forniscono dell'immigrazione.

All'interno di ciascuna linea di ricerca sono attive specifiche iniziative di tipo teorico e applicativo.

Sono attualmente in corso i seguenti progetti

- L'italiano nel mondo globale, in collaborazione con l’Istituto di Studi Politici San Pio V;

- I nuovi razzismi nella Regione Toscana: l'iniziativa vede cooperare le Università di Firenze, Pisa, Siena e Siena Stranieri. Una linea perseguita dall'unità di ricerca del nostro Ateneo si è concentrata sulle 'Strutture linguistiche e semiotiche dei nuovi razzismi e fascismi in Italia e nel mondo', coordinata da Massimo Vedovelli e realizzata dal Dott. Orlando Paris;

- Progetto Monterotondo-Mentana-Fonte Nuova 2019. L'indagine intende confrontare l'attuale situazione linguistica del territorio con quella rilevata nel 2004. Si tratta quindi di una nuova rilevazione sui territori di Monterotondo, Mentanta e Fonte Nuova al fine di rendere possibile il confronto con la situazione di quindici anni fa, quando proprio in tale territorio si diede l'avvio a questo tipo di indagini.


Collaboratori alle ricerche

Alle ricerche e linee di ricerca collaborano diversi docenti, assegnisti, contrattisti e dottorandi di ricerca, tra i quali:

  • Elisabetta Anzalone
  • Martina Bellinzona 
  • Valentina Carbonara 
  • Simone Casini
  • Luana Cosenza
  • Desiré D'Alba
  • Serge De Fotsing 
  • Caterina Ferrini
  • Francesca Gallina 
  • Rosalia Guidoni
  • Matteo La Grassa
  • Andrea Listanti 
  • Paola Masillo 
  • Mika Maruta 
  • Lorenzo Miraglia
  • Laura Pannozzo
  • Orlando Paris 
  • Marilena Pescini 
  • Alessandro Puglisi 
  • Luisa Salvati 
  • Paola Savona
  • Andrea Scibetta
  • Azzurra Tesei 
  • Rosario Vitello